martedì 17 luglio 2012

Pasta fresca fagiolini e speck


Pasta fresca fagiolini e speck


In realtà in questi giorni faccio un po' fatica ad aggiornare il mio blog, ho meno tempo sia per scrivere che per cucinare, perché devo impiegarlo tutto a dedurre ed elaborare cose intelligenti con cui convincere i miei relatori di tesi!
Però quando sono stanca mi vengo a rifugiare qui, nel nostro mondo di patiti dei fornelli e mi leggo tutte le ricettine che non avrò tempo di preparare. (le metterò in lista desideri)



Dopo una tale introduzione non poteva che trattarsi di una ricetta veloce...et voilà:







Ingredienti(x2):
ca. 300g di fagiolini verdi
2        fette di speck da ca. 40g l'una
         cipolla
         prezzemolo


Lavate e mondate i fagiolini. Sobboliteli per circa 10 minuti e nel frattempo scaldate poco olio d'oliva in una padella piuttosto capiente. Soffrigetevi mezza cipolla (per me rossa) tritata e aggiungetevi quasi immediatamente anche lo speck tagliato a striscioline o a dadini. Infine trasferite i fagiolini precotti nella padella e lasciate insaporire tutto per circa 5/10 minuti, girando ogni tanto.
Cuocete la pasta, e scolatela qualche minuto prima per far finire  la cottura nella padella con il condimento.





Come vedete è po' una svizzerata, il piatto si presta benissimo come contorno, in onore delle mie origini l'ho fatto diventare un primo ;)

domenica 15 luglio 2012

Confettura pomodori verdi e peperoncino

Confettura pomodori verdi e peperoncino




Preparando questa ricetta ho riflettuto su quante sono le fonti di ispirazione per un amante della cucina. Davvero tante; i libri, i blog, i film, i ristoranti, un racconto di qualcuno, una materia prima... e ogni volta, quando qualcosa ha stimolato la nostra fantasia e decidiamo di "rifarlo", la pietanza passa attraverso il proprio filtro, si trasforma e infine sentiamo che ci appartiene un po'.
È proprio bello cucinare, mangiare, far provare, parlarne.
È un grande valore e sono contenta di trovarmi in un paese dove questo è generalmente sentito. (Una di noi blogger è sicuramente d'accordo con me...)

Questa confettura l'ho provata la prima volta in un ristorantino di Pisa che mi ha totalmente conquistata (infatti si merita un post, quando avrò il coraggio di sfotografarlo). È una di quelle trattorie che cambiano il menu del giorno tutti i giorni(!), dandoti la scelta tra 3/4 primi e secondi. Una delle cose belle è che cambia tutti i giorni anche i dessert!
Il ristorante si chiama La Faggiola, perché sta in Via della Faggiola (öööhöö). Purtroppo non ha un sito web, ma prometto che farò le foto e ne parlerò meglio.
In ogni modo questa marmellata di pomodori verdi me l'hanno servita con un tagliere di salumi e pecorino, fa-vo-lo-sa!
Ho subito pensato di rifarla :)

Io ho usato i pomodori camone, ma abitualmente penso si usino i pomodori verdi, cioé immaturi. (Se mi dovessi sbagliare correggetemi!)

Ingredienti:

1 kg pomodori verdi
400g zucchero
1    limone
2/3  peperonicini freschi
     oppure
5/6  pezzetti di peperoncini sott'olio


Tagliate i pomodori a cubetti e metteteli in una ciotola, aggiungetevi lo zucchero, la buccia grattugiata e il succo di un limone. A questo punto mischiate tutti gli ingredienti (a parte il peperoncino) e lasciateli riposare per almeno una notte.














Il giorno dopo ridate una mescolata ai pomodori, perché parte dello zucchero si sarà depositato sul fondo, e trasferiteli in una pentola capiente. Aggiungete il peperoncino, se fresco tagliato a pezzetti. Portate il tutto a bollore e cuocete per circa 30 minuti.








Per la procedura dei vasetti vi rimando al post della marmellata alle fragole e menta!

















Non posso che ripeterlo, questa confettura è ottima con i formaggi! Con le mie quantità esce abbastanza piccante, però potete anche diminuire od omettere il peperoncino. Oppure, se usate quello fresco, potete togliere un po' di semini.



venerdì 13 luglio 2012

Fusilli freschi basilico e zucchine

Fusilli freschi basilico e zucchine



Questo piatto è nato dalla voglia di usare un po' di foglie della mia piantina di basilico, che cominciava ad essere piuttosto carica. Quindi ho pensato di fare un pesto leggero che accompagnasse un'altra verdura, le zucchine.
È una ricetta molto semplice e veloce però originale.

Ingredienti (per due persone):

4 zucchine con i rispettivi fiori (di quelle striate, quindi piccine)
1 manciata abbondante di foglie di basilico (ca. 30/40)
1 manciata di pinoli

Lavate le zucchine e levate le estremità e il fiore (senza buttarlo!). Poi tagliatele a pezzetti, io ho scelto di tagliarle in due per il lungo e poi in quattro parti, così da avere dei pezzi non troppo piccoli che rimanessero polposi una volta cotti.
Soffriggete i pezzi di zucchina in una padella con dell'olio d'oliva, quando cominceranno a colorarsi, coprite la padella con un coperchio e abbassate il fuoco. Continuate la cottura finché le verdure saranno diventate morbide.
Nel frattempo frullate le foglie di basilico con dell'olio d'oliva e tagliate a striscioline i fiori di zucchina, ai quali avrete tolto il pistillo.
Quando la pasta fresca sarà quasi cotta aggiungete alle zucchine il resto degli ingredienti: crema di basilico, fiori e pinoli.
Finite la cottura della pasta versandola nella padella, aggiungendo un mestolo della loro acqua se risultasse troppo secca.



Io ho deciso di non aggiungere né cipolla né aglio perché volevo che il piatto rimanesse davvero leggero. Se a voi piace, potete aggiungerli (soprattutto l'aglio si sposa bene con questi ingredienti) nel momento della cottura iniziale delle zucchine.
Però è buonissimo anche senza, perché il gusto delle zucchine, che è piuttosto delicato, rimane scoperto e valorizzato dal basilico.


P.S. La luce delle foto è così giallina perché era piuttosto tardi, quindi è venuto un effetto "lume di candela" :) .








giovedì 12 luglio 2012

Cuscus melanzane e menta

Cuscus melanzane e menta



Questa ricetta è ottima per un pasto estivo, anche come contributo per un aperitivo!
Le dosi sono un po' approssimative, noi ci abbiamo mangiato in due, comunque il punto è l'idea e ognuno si può regolare.

Ingredienti:

70g cuscus a persona

1   melanzana             Tagliate la melanzana a cubetti e mettetela ad appassire
    cipolla rossa         in una padella con la mezza cipolla rossa tritata.
    uva sultanina         A cottura quasi terminata aggiungere una manciata
                          di uvetta e un pizzico di coriandolo.
                          Lasciate insaporire per qualche minuto.


    pomodori secchi       Tagliate a pezzetti i pomodori secchi e a striscioline la menta.   
    menta                 


Preparate il cuscus, mettendolo 70g di cuscus a persona in una pentola e mischiandoli con un cucchiaino di olio per dose.
Fate bollire 100ml d'acqua salata per persona che aggiungerete al cuscus. Coprite la pentola per 4/5 minuti. Una volta riassorbita tutta l'acqua aggiungete il resto degli ingredienti e mischiate tutto.
In caso non mangiaste subito il cuscus non tagliate le foglie di menta, bensì mettetele intere! Se no rischierete che diventino amare e che rovinino così tutto il piatto!
    

domenica 8 luglio 2012

Crostata fresca alle pere

Crostata fresca alle pere



Questo dolce lo dedico alla mia ex-coinquilina Jenny che, cercando di imitare un dolce di una straordinaria pasticceria zurighese (Sprüngli), ci ha preparato una crostata con le pere sciroppate. 
Devo dire che tendenzialmente disprezzo tutti i cibi in lattina, però il risultato ottenuto è stato davvero convincente!
Quindi tornata a casa, dopo settimane di assenza, ho provato anch'io le pere sciroppate sospette.
Il risultato è stato una torta proprio perosa, fresca e succulenta.



Ingredienti:

Pasta frolla:

300g farina     
150g zucchero
1pz  sale
1    buccia di limone 
     grattugiata


Mischiate gli ingredienti secchi e aggiungete la buccia di limone grattata.

150g burro    
1   uovo      
1   tuorlo   
              
Aggiungete il burro a pezzetti e formate le solite briciole, amalgamando gli ingredienti con le mani. Unite le uova leggermente sbattute formate velocemente una palla che farete riposare in frigo per 30 almeno minuti.



Ripieno:

460g di pere
sciroppate
(peso sgocciolato)
q.b. uva sultanina

Una volta stesa la pasta frolla bucherellate sul fondo con i rebbi di una forchetta. Se volete potete cospargere il fondo con delle mandorle tritate, io questa volta non l'ho fatto.
Scolate le mezze pere e disponetele in un piatto, cospargetele con un po' di rum e aggiungete una manciata di uvetta, lasciando mantecare per ca. 15.  Distribuite poi le mezze pere sul fondo formando dei cerchi. Io ho lasciato le metà intere ma se preferite tagliatele in quarti.

1  uovo          
2dl latte          
1 bust. di vanillina 


Infine sbattete l'uovo con il latte e la vanillina senza aggiungere zucchero poiché le pere essendo sciroppate sono già abbastanza dolci, versate la crema sulla frutta e livellatela bene.
                                               

Cuocete nel forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti. Con questo caldo è meglio conservare la crostata in frigo!


Follow by Email