domenica 10 giugno 2012

Crostata allo yogurt e lamponi


Crostata allo yogurt e lamponi


Ingredienti

Per la frolla:

200g farina 00                  Mischiate gli ingredienti create una palla 
100g zucchero                   d'impasto ricoperta con della pellicola e 
80g  farina di cocco            far riposare in frigo per almeno 30 minuti.
120g burro                      Una volta passato il tempo di riposo
1    uovo                       tirate la pasta e ricoprite il fondo di 
                                una tortiera precedentemente imburrata.


Per il ripieno:


50g   farina di cocco           Tostate la farina di cocco in una 
50g  zucchero                   padella antiaderente, quando comincia ad 
                                imbrunirsi aggiungete lo zucchero e fatelo 
                                caramellizzare. Cospargete il fondo bucherellato della 
                                crostata con la farina ottenuta.



250g  lamponi                   lavate i lamponi ed asciugateli. Adagiateli poi
                                uniformemente sul fondo col cocco.

2     tuorli                    Frullate i tuorli con lo zucchero finché diventano
50g   zucchero                  chiari e spumosi. Aggiungete lo yogurt e 
150ml jogurt bianco             continuate a mischiare.


2     albumi                    Montate gli albumi con un pizzico di sale
                                e mischiateli al resto, delicatamente dal basso
                                verso l'alto.
                                ricoprite infine i lamponi con la crema ottenuta.


Cuocete nel forno per 30 minuti a 190°C, poi accendete soltanto la parte bassa del forno, coprite la crostata con un foglio di carta alluminio e continuate la cottura per almeno altri 15 minuti.


Alcuni consigli: È meglio se usate uno yogurt bianco dolce, perché i lamponi sono un già un po' acidognoli. 
Fate cuocere la crostata almeno per il tempo indicato, ma anche un po' di più perché la frolla al cocco è più friabile e se non cuoce abbastanza si sbriciolerà (A me è successo ed è per questo che ci sono poche foto :( ). Per la stessa ragione quando stendete la pasta rafforzate bene la parte tra il bordo e il fondo perché è il punto che tenderà a spezzarsi. 
Aspettate assolutamente che la torta sia totalmente raffreddata prima di toglierla dalla teglia, sempre perché è più delicata delle altre frolle. 
La stessa crostata si può fare anche con altra frutta rossa, come fragole, ciliegie o mirtilli ecc.


Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di Morena in cucina dedicato ai dolci con lo yogurt!



                                

8 commenti:

  1. Mi piace l'idea della farina di cocco nella crostata! Ottimo anche l'abbinamento yogurt lamponi! Insomma un bel dolcetto estivo goloso e fresco! brava Francesca! buona serata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, purtroppo mi si è un po' sbriciolata, era la prima volta che provavo la farina di cocco nella frolla...ma con un po' di accorgimenti, il gusto è buono :) ! buona giornata!

      Elimina
  2. Davvero bella..e sicuramente anche buona :) Ha dei colori bellissimi !
    Buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary! è stato un po' un esperimento :) buona giornata anche a te!

      Elimina
  3. E' bellissimaaaa e davvero golosa, io adoro i lamponi!
    Grazie mille, ricetta inserita x la mia sfida di giugno!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Che bel blog complimenti e che belle ricette...ora ti tengo d'occhio anche io, se ti va fai un salto da me www.sale-in-zucca.blogspot.com
    mi piace moltissimo l'impostazione che modello hai usato?
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, perché non fai un salto al mio blog...?è la stessa impostazione della Svizzera...lo chiderò a mia figlia, se n'è occupata lei...Comunque, ho visto il tuo blog e mi è piaciuta moltissimo l'insalatina di coniglio.
      Ciao,
      marina

      Elimina
  5. Mi piace tantissimo questa crostata...sono inoltre curiosissima della frolla al cocco...! Adoro poi i lamponi...
    A presto,
    Marina

    RispondiElimina

Follow by Email