mercoledì 6 giugno 2012

Conoscete gli stortini?


Conoscete gli stortini???

Io non li conoscevo finché me li ha mostrati la mia verduraia (mi piace chiamarla in questo modo grammaticalmente scorretto :) e mi sono piaciuti tantissimo! Sono da cucinare come i fagiolini verdi e direi che il gusto è una via di  mezzo tra questi e le taccole, ma più delicato di entrambi.
Sono un contorno speciale e hanno anche un bel colore, molto primaverile!

Dopo averli lavati e mondati, li cuocio in acqua bollente per circa 15 minuti. Una volta scolati li passo in padella con un po' d'olio e mezza cipolla tritata. A fine ricetta aggiungo un pezzettino di burro, si abbina molto bene al gusto degli stortini. Spolverata di prezzemolo e via!


5 commenti:

  1. urca l'oca, sai che non li conoscevo con questo nome?! Io li ho sempre chiamati fagiolini bianchi...ma sono squisiti e tenerissimi, mi piacciono un sacco!

    RispondiElimina
  2. Ma sai che penso siano diversi dai fagiolini bianchi, perché sono più grandi e più storti :), non so se forse sono solo di queste zone(Toscana), quando abitavo dalle tue parti non li avevo mai visti...boh!

    RispondiElimina
  3. Buongiorno!:) grazie della visita al mio blog e complimenti per il tuo, ti seguo con piacere anch'io da oggi! che meraviglia questi stortini!*_* io li conoscevo come fagiolini sbianchiti.. sono buonissimi e vedo che li hai cucinati divinamente! un bacione a presto:*

    RispondiElimina
  4. Che strani! Sembrerebbero fagiolini bianchi però in effetti sono più...storti! Il nome comunque è buffissimo :) Comunque i fagiolini di tutti i tipi mi piacciono un sacco e la tua padellata dev'essere proprio gustosa. Piacere di conoscerti, ti seguo ^_^ A presto

    RispondiElimina
  5. Ciao, è una vero piacere conscerti :) Hai un bellissimo blog, e da oggi ti seguo anche io :)Questi strani fagiolini li ho visti, ma non li ho mai assaggiati..mi incuriosiscono molto :)
    A presto ! :)

    RispondiElimina

Follow by Email